Grandi Storie,  New Insect

New Insect 3

Cena a perdere

Cena a perdere

Gertrude decide di accettare l’invito di Alain, avvisa Jack che dovrà organizzarsi diversamente per la cena, si prepara per la sua serata, jeans neri coltellino svizzero anfibi e sorriso smagliante.

Jack si prepara per la sua serata, pantaloni mimetici, zaino con macchina fotografica e voglia di iniziare subito a fare il servizio fotografico sulla città.

Gertrude viene avvisata che il suo accompagnatore è arrivato ed è in attesa di lei.

Jack decide di non ascoltare i consigli del direttore dell’hotel sull’essere accompagnato in giro per la città, né quelli del premuroso portiere, né quelli del taxista con la fantastica guida.

Jack davanti all'hotel
Jack davanti all’hotel Mummia

Testardo come un mulo anzi testardo come Jack si avvia per la sua strada senza prendere neanche un biglietto da visita dell’hotel chiaramente a forma di mummia…..

Gertrude, scesa nella hall incontra Alain che sfoggia un sorriso a 145 denti e un cappello di lana grigio. Salgono sulla splendida moto con la quale è venuto a prenderla e si avviano sereni e beati verso il ristorante per la loro cena.

Jack convinto di ricordarsi la mappa della città parte come un razzo pensando di fare una visita ad un paio di settori di New Insect: “qui si va dritto, quì si gira a destra, qui sempre dritto per 2 isolati, poi a sinistra oppure a destra….”

Si ritrova, senza sapere neanche come, in un quartiere piuttosto inquietante…pochissimi insetti in giro a cui chiedere informazioni e tutti come se fossero molto spaventati di essere fermati da uno sconosciuto che chiede “scusi sa per caso dove mi trovo??”

Poi avesse avuto l’aspetto di un bravo insetto boy scout, invece con quei pantaloni mimetici quelle enormi chele affilate…aveva un aspetto inquietante anche lui…. e poi proprio oggi aveva scelto di mettersi quel cappello strano che lo faceva sembrare un rapinatore.

Gertrude ed Alain intanto si erano seduti al tavolino di un noto ristorante di cucina francese, avevano già scelto il vino e una selezione di formaggi direi fantastici.

Gertrude a cena
Gertrude a cena

La conversazione era interessante parlavano un pò di tutto, di viaggi, di indagini su omicidi, di storielle buffe accadute a Jack e Gertrude.

Tornando al nostro amico scorpione, proprio quando era convinto di averci capito qualche cosa ecco che si trova in un vicolo cieco, non ha neanche il tempo di pensare che viene urtato da un insetto spericolato che lo fa cadere esattamente nell’unico tombino aperto probabilmente di tutta la città.

Fa giusto in tempo a vedere il tatuaggio sul braccio del “camion” che lo ha investito. Cadendo prende una gran botta in testa e sviene.. a circa 3 mt. dal livello della strada di un punto della città che non sa qual è!!

Gertrude ed Alain erano arrivati giusto al caffè quando squilla il cellulare del gran capo…. che fa una faccia strana e poi chiudendo la comunicazione dice: “Dobbiamo andare! Verresti con me? E successo qualche cosa nel settore B del quartiere alfa “

Ma l’espressione che aveva sul viso non era quella di “curiosa come sei, ti divertirai”

per il capitolo 4 QUI

per il capitolo 2 QUI

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *