controllando ogni angolo
Alla ricerca del lavoro,  Grandi Storie

Alla ricerca del lavoro 4

audio: proseguono le indagini
audio: proseguono le indagini ultima parte

Cap. 4 – proseguono le indagini

Jack e Gertrude trovano la guardia stanchissima

“Buongiorno Bruno, oggi mi sembra veramente stanco tutto a posto?”

“Oh, cara De Zampis! Sa non ho più l’età per fare tardi la sera ed essere pimpante la mattina… per fortuna la banca oggi chiude prima e poi ho il fine settimana che mi aspetta, mi sa che dormirò per tutto il tempo. Ieri sera è stata una gran bella festa, ma per me davvero stressante, cercare di capire dove andasse tutta quella gente, vedere che non ci fossero problemi… Poi stamattina dovevo essere qui presto: alle 05.00 è arrivato il carico prezioso…” disse abbassando la voce e facendo l’occhiolino.

In quel momento arrivò il Direttorone

– “Oh, mia cara De Zampis e mio caro Ago! Avete visto ieri sera che gente, che sfarzo, che luci, che addobbi. Ah lasciatemelo dire… sono stato proprio bravo ad organizzare tutto. E quante foto e filmini hanno voluto con me, sembrava che tutti volessero un ricordo della serata, ho potuto conoscere e fare amicizia con tante belle e giovani e rispettabili insettine, alcune di loro mi hanno tenuto una vita per questi benedetti selfie. Ma la celebrità ha i suoi impegni..eh sì sì. Beh, bando alle ciance, stamattina siamo operativi con le nuove aperture di conto promozionali, poi da pomeriggio chiusi per super riposo. E io domani sarò presente come celebrità alla manifestazione canora, come super giurato e chissà quante foto ancora dovrò fare.”

Sembrava aumentare di volume ad ogni frase, la sua auto glorificazione lo faceva gonfiare come un palloncino sotto gli occhi divertiti di Jack e di Gertrude.

Jack cerco di farlo atterrare su argomenti più pratici:

“Davvero complimenti, sono colpito.. ma mi dica: visto tutta questa gente e il carico interessante arrivato questa mattina avete avuto il tempo di potenziare i sistemi di protezione della banca?”

“Oh mio caro, ma certo che si! Pensi un po’ che il capo cassiere mi ha fatto una testa per questa storia… ho dovuto assolutamente cedere e così abbiamo aggiunto una specie di protezione extra con lo scanner della mia retina dell’occhio. Quindi senza di me non si farà nulla, ahahahhahah. Purtroppo mi sono dovuto alzare anch’io presto per ricevere il carico importante, ma  fra poco vado a fare il mio riposino di bellezza.”

A quel punto Jack e Gertrude decisero di scambiare due chiacchiere con il capo cassiere Gerard: “Buongiorno, ho appena saputo ora dal direttore che è riuscito a convincerlo a potenziare il sistema di sorveglianza della banca!”

“Mia cara De Zampis, per fortuna sono riuscito a spuntarla. Non ci dormivo la notte per questa storia, poi con lo strano fatto di un paio di notti fa di quello scoppio nel quartiere… ero così preoccupato. Il direttore non sembravo esserlo, ma io è da qualche anno che lamento poca innovazione nei nostri sistemi di sicurezza… Comunque almeno per il cavò sono riuscito a far potenziare i controlli, abbiamo aggiunto un lettore a retina collegato alla combinazione elettronica della cassaforte. Il direttore ha voluto che usassimo il suo occhio, prima di sapere che avrebbe dovuto essere presente sempre alle aperture..come si è scocciato quando lo ha saputo, ma oramai era cosa fatta. Toccherà lavorare anche a lui ogni tanto ahahah. Scusate il piccolo sfogo non professionale.”

“Non si preoccupi la capiamo. Ieri sera ha notato qualche cosa di preoccupante?”

“Ma difficile a dirsi, c’era così tanta gente non era facile tenere sotto controllo le cose. Molti hanno chiesto di vedere il cavò e li abbiamo accompagnati spesso sia io che il direttore, tanto il carico importate è arrivato solo questa mattina quindi eravamo tranquilli. Molti che erano intenzionati ad affittare una cassetta dentro al cavò hanno voluto capire meglio come funzionavano e hanno fatto domande in merito. Ma è anche comprensibile… Oggi ho diversi appuntamenti per le aperture di conto e per contratti di affitto delle cassette di sicurezza”

Ringraziato il capo cassiere per tutte le spiegazioni, salutato tutti, i due amici si avviarono verso la zona delle prove dei complessi musicali.

Cavoli era tutto fantastico! Il palco era davvero bello, grande ben illuminato, con delle decorazioni sia geometriche che floreali decisamente belle.

I vari complessi ridevano e scherzavano fra di loro, sul palco c’era un gruppo che provava, altri sistemavano gli strumenti, c’era chi faceva dei selfie, c’erano anche alcuni giornalisti a fare delle interviste,

Si respirava veramente una bellissima aria.

Il gruppo che stava suonando se la cavava benissimo, sia Jack che Gertrude si erano fermati a sentirli e a muoversi a ritmo di musica.

C’erano i due Von in pausa mangereccia (tanto per cambiare) e sembravano davvero contenti.

Jack incrociò le due gemelle alle quali chiese subito quando era il loro turno le avrebbe sentite e viste volentieri sul palco, ma per sua sfortuna avevano già provato e stavano andando a farsi fare le prove di acconciature per la serata di sabato.

La giornata passo senza intoppi, ebbero anche il tempo per andare a fare un sopralluogo nel punto in cui era scoppiata una tubatura, anche se le squadre di vigili del fuoco avevano già sistemato tutto.

Per fortuna proprio dove avevano lavorato, Jack e Gertrude, trovarono due pensionati Paolino una cavalletta ex direttore dei lavori stradali e il suo amico ragno Tetoldo ex amministratore condominiale, di quelli che amano passare il tempo ammirando i cantieri, ai quali Jack fece delle domande: “Buongiorno allora come sono andati i lavori di ripristino delle condutture qui? Hanno fatto un bel lavoro prima di richiudere il buco? Possiamo stare tranquilli?’”

“Ah mie cari giovincelli, non preoccupatevi li abbiamo controllati noi che facessero tutto per bene. Possiamo dirvi che siamo arrivati prima di loro e abbiamo visto il guaio, qui era tutto un lago, si era rotta una tubatura e usciva tutto da quella grata. Era un pantano qui, buono solo per inzaccherare tutto. Poi sono arrivati, hanno aperto la griglia, hanno cercato di capire a che altezza poteva esserci la rottura, hanno usato una specie di visore al computer che gli ha fatto vedere dove era rotto, poi hanno spaccato li, chiuso l’acqua sostituito il pezzo e poi sono arrivati quelli del comune e hanno rifatto subito il manto stradale. E come vede è tutto a posto. Certo che il nuovo sindaco è stato proprio bravo, chi l’avrebbe detto con quella faccia li!”

Tutto il discorso fu fatto dall’ex amministratore di condominio con il suo amico che confermava ogni cosa facendo “sì sììì sììì sì”

Ma secondo voi, che mi pare di capire che ne sapete, cosa può aver creato tutto questo guaio?

“Ah mio caro giovincello, sarà stata il boom di due sere prima, il fatto che la tubatura magari era anche vecchiotta, ma comunque mentre facevano i lavori c’era un viavai di gente a vedere mica solo noi vecchietti che abbiamo un sacco di tempo da perdere, c’erano anche i giovincelli e le giovincelle”

“Ultima domanda, ma a che altezza si era rotto il tubo esattamente?”

“Ah..lì vedete? Dove il marciapiede è più nuovo proprio li dietro la banca. In quel punto dove ci sono le finestrelle basse di quell’edificio”

Jack e Gertrude andarono a verificare e in effetti era proprio l’edificio della banca. Un po’ troppe cose che coinvolgevano questa benedetta banca.

Tornano rapidamente in ostello ad aggiornare i dati in loro possesso, e a verificare se le telecamere aggiunte alle banca avessero segnalato qualche cosa di strano.

Jack non notò nulla, banca chiusa niente di interessante da vedere.

Sapendo di dover andare a vedere il festival Jack organizzò un trasferimento di immagini sul suo cellulare in modo da tenere sotto controllo la situazione.

Arrivo finalmente l’ora dello spettacolo.

Arrivati al parco Jack e Gertrude presero posto nelle prime file, subito dopo le autorità e i posti delle band che si sarebbero esibite.

Le luci si abbassarono ed uscì la coppia di presentatori: la famosissima coccinella Ilary Blatta e il famosissimo grillo Nicola Sabino.

Dopo i soliti convenevoli per i ringraziamenti e per le regole da dare alla giuria per le varie votazioni annunciarono il primo gruppo, ogni gruppo avrebbe fatto 3 pezzi.

Iniziarono i

  • The Bad Spiders Rolling (i cattivi ragni rotolanti):  tre ragni vestiti tutti di pelle uno alla batteria e due alla chitarra che saltarono di continuo, ma con un bel sound…

Secondo gruppo sul palco

  • The Young Mosquitoes (le giovani zanzare): escono le due gemelle zanzare con abiti davvero succinti, trucco e capelli in grado di attirare l’attenzione di chiunque e senza strumenti da suonare iniziano la loro performance. Pezzo carino, niente di che ma sembrava quasi che cantassero in playback… stesso discorso anche con il secondo pezzo. Cambiavano solo le coreografie

Jack, che in partenza era davvero entusiasta di sentire e vedere le gemelle dietro le quali sbavava da qualche giorno, ci rimase un po’ male nel vedere che l’esibizione non era dal vivo, fra l’altro era convinto che fosse elemento obbligatorio cantare dal vivo davanti ai giudici.

Nel frattempo notò i due Von seduti davanti a lui fare delle facce veramente strane e ridacchiare entrambi con le cuffie e collegati al pc.

Jack chiese spiegazioni “Von&Von che cos’è che vi fa tanto ridere, coinvolgete anche me per favore?

“Sì subito scusa, ti passo le cuffie che si sente la voce delle zanzare… quella vera non quella del disco!”

Come mise le cuffie restò sbalordito, non credette alle sue orecchie. Passò le cuffie anche a Gertrude spiegando velocemente quello che avevano detto i Von&Von.

La voce che si sentiva nelle cuffie era orribile, stonata gracchiante una vera schifezza… certo non era quella che si sentiva in playback in questo momento. Il duo delle zanzare terminò, e la giuria non sembrava contenta.

Prima di presentare l’ultimo gruppo della serata, fu il momento degli ospiti: una compagnia di ballo acrobatico formata da 16 pulci ballerine, una famiglia circense bravissima.

Mentre tutti erano rapiti da questo meraviglioso spettacolo, Jack senza disturbare troppo fece un paio di domande ai Von “Ma voi le avevate già sentite oggi alle prove le zanzare?”

“No, siamo arrifati tardi oppure loro non hanno profato ma non le abbiamo sentite. Però è strana una cosa, io afefo chattato con una delle due zanzare qualche mese fa mi interessafa una possibile collaborazione ma nessuna delle due ha accennato al fatto e quando ci ho provato hanno tagliato corto.. ma sai come sono le femmine…”

Mentre i presentatori salivano sul palco per ringraziare il i ballerini delll’esibizione e a presentare l’ultimo gruppo della serata:

  • The Spicy Grasshoppers in Chili Sauce (le cavallette piccanti in salsa di chili)

Il cellulare di Jack iniziò a segnalare una intrusione in banca!

Lui e Gertrude si alzarono velocemente cercando il capo della polizia Carlos Boris (tanto erano tutti al concerto), nel frattempo sbirciarono in giuria per avvisare anche il Direttore della banca ma senza vederlo..

Si avvicinarono e chiesero agli altri giurati notizie del Direttore.  J-ZANZ (l’unico ad essersi accorto della cosa) comunicò che lo aveva visto alzarsi con la scusa del bagno ma poi si è diretto verso le due zanzare ed era certo che ci fosse una tresca con loro perché non solo considerava il loro pezzo il più bello della serata ma lo aveva visto allontanarsi con loro in direzione uscita del parco!

Inutile dire quanto queste parole avessero all’armato Jack e Gertrude lasciando indifferente il capo della polizia…

Per fortuna il sindaco capito il problema diete libero mandato a Jack e Getrude di prendere una volante della polizia caricarci sopra il capo della polizia e di dirigersi immediatamente verso la banca.

Arrivati in loco trovano la porta della banca apparentemente chiusa ma nella realtà era aperta, entrano senza fare rumore scesero nel cavò e trovando il povero direttore tremante legato come un salame e le due zanzare con le zampe sulla scatola con i diamanti.

Colte sul fatto poterono tentare nulla e neppure usare il loro fascino femminile.

Una volta liberato il direttore, e ammanettare (azzampettate) le ladre finalmente il capo della polizia si decise ad andare da Jack e Gertrude per colmare gli enormi vuoti della storia.

“Allora potete per favore spiegarmi che cosa è successo e perché queste due bellissime zanzare le abbiamo colte con le zampe nel sacco e chi sono???”

Iniziò la spiegazione Gertrude “Allora comandante Boris, per caso ci siamo ritrovati a farci delle domande su quello che era accaduto a partire dalla notte dell’esplosione…” e lo aggiornò sulla storia che già noi conosciamo.

Mancavano comunque dei punti importanti per il chiarimento della faccenda e solo le zanzare potevano rispondere… quindi dopo la fine delle spiegazioni sui fatti conosciuti, Jack e Gertrude furono invitati a seguire il capo della polizia in commissariato per l’interrogatorio.

Dalle impronte digitali risultarono essere sì due zanzare gemelle, ma non cantanti, bensì abili ladre di gioielli preziosi.

Da una ricerca fatta da Jack sui loro dispositivi mobili (requisiti dalla polizia) vennè a scoprire che:

  • avevano rubato l’identità delle due vere zanzare del duo musicale, si erano iscritte appositamente al festival solo con l’intento di rubare i diamanti
  • c’era una foto del Direttore o meglio dell’iride del direttore con la quale speravano di poter entrare nel cavò. Purtroppo la modifica fatta fare sui sistemi di sicurezza aveva reso vana questa possibilità e serviva davvero il direttore in carne e carapace (se non non l’avrebbero rapito)

A questo punto manca da capire se sono la causa del botto e dell’allagamento dipendesse sempre da loro…

Jack entrò in sala interrogatori e chiedendo “Scusate ragazze ho un’ultima domanda da farvi visto che per tutto il resto sembra che le cose si siano chiarite per noi.. anche se hanno messo voi nei guai… Dunque  è da imputare a voi la causa dell’esplosione e il conseguente allagamento?

Le due gemelle si guardarono  ridendo “Dunque Jack solo perché ci sei davvero simpatico ti raccontiamo che cosa è successo: Ely che si riconosce dal neo sulla zampa aveva promesso di smettere di fumare… cosa che non aveva ancora fatto; mentre facevamo il sopralluogo per la banca ha buttato la sigaretta accesa in un tombino per non farsi beccare da me ma evidentemente c’era una piccola fuga di gas e c’è stato lo scoppio.. ci siamo prese una paura pazzesca. Poi la perdita di acqua sarà stata una conseguenza di quel botto ma non era stata voluta. Solo che passavamo di la per caso con i Von e Von tornando verso l’ostello e ci siamo bagnati tutti.. i nostri capelli erano un disastro ma non era nostra intenzione. Anche se tutto quel caos ci ha aiutate a fare i sopralluoghi e capire come funzionava velocemente… la polizia.  Ma non avevamo fatto i conti con voi due… Chiaramente siete stati più furbi di noi!!!

Jack e Gertrude furono ringraziati pubblicamente sia dal direttore della banca che dal sindaco che gli propose un contratto di consulenza continuativa con il dipartimento di polizia visto le loro capacità investigative e… quelle meno brillanti dell’attuale capo della polizia (questo però lo pensarono solamente senza dirlo).

Ad ecco che i nostri Jack e Gertrude si ritrovarono con un lavoro adatto alle loro capacità, da quel giorno iniziò ufficialmente la loro attività di investigatori.

Vai alla prossima storia!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *